ATC informa

COVID 19 – MISURE DI COMPORTAMENTO A BORDO – SUPER GREEN PASS

MISURE DI COMPORTAMENTO CORONAVIRUS - CHIARIMENTI

La Spezia, 09.01.2022

Si ricorda che, in ottemperanza al D.L. del 30 Dicembre scorso, dal prossimo 10 Gennaio, per chi ha più di 12 anni, sarà obbligatorio di SUPER GREEN PASS (vale a dire da vaccino o guarigione) per utilizzare i mezzi di trasporto pubblico locale.

L'unica eccezione riguarda i ragazzi che hanno più di 12 anni e che utilizzano il "trasporto scolastico dedicato", vale a dire gli scuolabus: per questa categoria, sino al 10 Febbraio, continua a non essere obbligatorio il green pass. (Ordinanza Ministero della Salute del 9 Gennaio 2022).

Alcune informazioni in merito:

 Le Forze dell'Ordine effettueranno controlli sul possesso del Green Pass e comminare le relative sanzioni.

 Il Personale ATC addetto alla verifica dei titoli di viaggio potrà chiedere il Green Pass e dovrà far scendere l'utente che ne è stato trovato sprovvisto.

ATC comunica alla propria utenza che il nuovo Decreto Legge del 23 Dicembre scorso ha stabilito l'obbligo dell'utilizzo di mascherine FFP2 anche a bordo degli autobus. L'obbligo è previsto sino alla fine dello stato di emergenza, attualmente fissato al 31 Marzo 2022. Si ricorda che le mascherine FFP2 possono essere monouso o riutilizzabili.

Desidera inoltre informare che già a partire dallo scorso Novembre l'Azienda ha disposto l'obbligo di utilizzo di mascherine FFP2 certificate CE 0598 per tutto il Personale, anticipando quanto previsto dal Decreto Legge di cui sopra. Una forma di tutela ulteriore per lavoratori e passeggeri, che si va ad aggiungere alle misure di sanificazione adottate.

Al fine di fornire una corretta informazione all'utenza, anche alla luce di recenti dichiarazioni potenzialmente fuorvianti effettuate da autorità competenti nel settore del TPL, ATC vuole precisare che, così come ribadito dal Decreto Legge del 6 Dicembre scorso, i controlli relativi a tutti gli obblighi previsti dall'emergenza COVID - 19 possono essere effettuati solo dalle forze di polizia. Gli autisti ed i controllori delle Aziende di trasporto pubblico non possono, quindi, svolgere azioni di vigilanza in tal senso, né tanto meno comminare sanzioni.

Si ricorda che il coefficiente di riempimento degli autobus che svolgono servizio di trasporto pubblico continua ad essere pari all’80 % della capienza. Resta salvo il principio per cui si prevede una maggiore riduzione dei posti in piedi rispetto a quelli seduti.

Per il trasporto scolastico dedicato (i "pulmini") resta, invece, consentito il riempimento dei mezzi fino all’80% dei posti da carta di circolazione, con possibilità di arrivare ad un riempimento fino al 100% dei posti stessi nel caso in cui la permanenza degli alunni nel mezzo nella predetta modalità di riempimento non sia superiore a 15 minuti.

Si conferma che il ricambio  dell'aria  deve  essere costante, predisponendo in modo stabile l'apertura dei finestrini o di altre prese di aria naturale (vanno sempre lasciati aperti finestrini e botole). Questa disposizione è prevista su e per tutti i mezzi di ATC, sia che svolgano servizio di TPL che scolastico.  

In ottemperanza alle disposizioni sulla sicurezza emanate dal nuovo DPCM per il contenimento del COVID-19 e in osservanza delle regole sull'igiene dettate dal Ministero della Salute, vogliamo fornire alcune regole di comportamento da tenere sui nostri mezzi, per la tutela della salute dei nostri dipendenti e di tutti gli utenti che si troveranno ad utilizzare i nostri bus. (27 Dicembre 2021).

OGNI PASSEGGERO E' RESPONSABILE DELLA PROPRIA SALUTE: non utilizzare il trasporto pubblico se si hanno sintomi di infezioni respiratorie acute (febbre, tosse, raffreddore). Salire sugli autobus indossando mascherine FFP2 (monouso o riutilizzabili) (obbligo è previsto dal Decreto del 23 Dicembre 2021).

 SALIRE SOLO DALLE PORTE  CONTRASSEGNATE.

  LA CAPIENZA MASSIMA DI QUESTO BUS E' SINO ALL'80% DELLA PORTATA CONSENTITA.

 SALIRE MUNITI DI BIGLIETTO CARTACEO O ELETTRONICO: E' VIETATA LA VENDITA DI BIGLIETTI A BORDO. 

L'AUTISTA NON E' RESPONSABILE PER LEGGE DEL RISPETTO DI QUESTE REGOLE.