ATC informa

BONUS TRASPORTI 2023 – INFORMAZIONI UTILI

Con DECRETO-LEGGE 14 gennaio 2023, n. 5 è nuovamente prevista l'erogazione del Bonus Trasporti.

Non trattandosi di una proroga, però, le modalità operative per poter presentare domanda dovranno essere definite con un decreto attuativo da adottare entro la scadenza del 14 febbraio 2023.

CHI PUO' RICHIEDERLO Il benefit spetta alle persone fisiche che nell’anno 2022 abbiano conseguito un reddito complessivo non superiore a 20mila euro. È possibile richiedere il bonus accedendo alla piattaforma nel Ministero del Lavoro tramite il proprio SPID o CIE.

COME SI CHIEDE PER I FIGLI? È possibile richiedere un bonus per i figli fiscalmente a carico purché minorenni, accedendo alla piattaforma tramite il proprio SPID o CIE.
I figli maggiorenni, anche se fiscalmente a carico, devono provvedere autonomamente alla richiesta del buono.
Resta il limite del reddito individuale non superiore ai 20.000 €.

VALORE BONUS Si può utilizzare il buono per abbonamenti sia di importo superiore che inferiore a quelli del bonus. Nel primo caso il cittadino si farà carico della differenza; nel secondo non dovrà pagare nessun importo, ma ciò che resta non potrà né essere riconosciuto come resto, visto che non si può trasformare in denaro, né essere usato come buono per futuri acquisti.

COME SI RICHIEDE Il Bonus può essere richiesto al seguente link (sito del Ministero del Lavoro) https://bonustrasporti.lavoro.gov.it/
Gli utenti interessati potranno ottenere il bonus trasporti accedendo al portale www.bonustrasporti.lavoro.gov.it del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, tramite Spid o Cie, fornendo le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione e indicando l’importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista, nonché il gestore del servizio di trasporto pubblico. Nel nostro caso dovrete cercare il gestore "ATC ESERCIZIO".

Per quanto riguarda la fruizione del buono vi invitiamo a leggere le FAQ del Ministero del Lavoro al seguente link.


PER COSA SI USA Il buono è utilizzabile per l’acquisto di abbonamenti annuali o mensili relativi ai servizi di trasporto pubblico. Il buono ha un limite massimo di valore pari a 60 euro per ciascun beneficiario. Il buono emesso tramite il portale è spendibile presso il gestore dei servizi di trasporto pubblico e deve essere utilizzato entro il mese di emissione. Il gestore deve accedere al portale del Ministero del Lavoro per verificare la validità del buono. In caso positivo viene subito rilasciato l’abbonamento richiesto e il gestore provvede a registrare sul portale l’utilizzo del buono, indicando l’importo effettivamente fruito dal beneficiario stesso.

Il Bonus è utilizzabile presso la Biglietteria di Piazza Chiodo alla Spezia.

Sono necessari: il bonus stampato (in modo che sia possibile verificare tutti i dati personali) ed un documento di identità del fruitore dello stesso.

Si ha diritto all'acquisto di un solo abbonamento per ogni bonus scaricato: nel caso di ATC dà diritto all'acquisto di un mensile o di un annuale (in questo caso, chiaramente, l'utente dovrà pagare la differenza). Per comodità si riporta la norma di riferimento:

Riferimento normativo - Articolo 4 DL 14 Gennaio 2023 N. 5

Misure di sostegno per la fruizione dei servizi di trasporto pubblico 
  • "Al fine di mitigare l'impatto del caro energia sulle famiglie, in particolare in relazione ai costi di trasporto per studenti elavoratori, e' istituito un fondo nello stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con dotazione pari a 100 milioni di euro per l'anno 2023, finalizzato a riconoscere, nei limiti della dotazione del fondo e fino ad esaurimento delle risorse, un buono da utilizzare per l'acquisto, a decorrere dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del decreto di cui al comma 2 e fino al 31 dicembre 2023, di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale ovvero per i servizi di trasporto ferroviario nazionale. Il valore del buono di cui al primo periodo e' pari al 100 per cento della spesa da sostenere per l'acquisto dell'abbonamento e, comunque, non può superare l'importo di 60 euro. Il buono di cui al
    primo periodo e' riconosciuto in favore delle persone fisiche che nell'anno 2022 hanno conseguito un reddito complessivo non superiore a 20.000 euro. Il buono reca il nominativo del beneficiario, è utilizzabile per l'acquisto di un solo abbonamento, non è cedibile, non costituisce reddito imponibile del beneficiario e non rileva ai
    fini del computo del valore dell'indicatore della situazione economica equivalente. Resta ferma la detrazione prevista dall'articolo 15, comma 1, lettera i-decies), del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, sulla spesa rimasta a carico del beneficiario del buono."

Per quanto affermato sopra, il bonus non è a completamento dei 60 euro, ma SINO a 60 euro: quindi coprirà l’effettiva spesa mensile sostenuta nel singolo acquisto e non può coprire più abbonamenti di mesi successivi.

L'abbonamento deve essere acquistato nel mese solare di emissione del bonus (es. bonus emesso a settembre, l'abbonamento va acquistato entro il 30 settembre). Il periodo di validità di un buono è, quindi, limitato al mese solare di emissione, anche se si effettua un acquisto di un abbonamento annuale o mensile che parte dal mese successivo.

(aggiornamento 17 01 2023)